Il Sud Europa non è il parente povero, ma fattore di coesione sociale e unità

0

ALEXIS TSIPRAS al Vertice EuroMediterraneo di Lisbona:

Alexis_Tsipras“Il messaggio di solidarietà tra di noi è un messaggio che isola chi ha richieste irragionevoli o obbiettivi che alla fine vogliono anche le divisioni” ha detto Alexis Tsipras a Lisbona.
Il bisogno di solidarietà e di unità tra i paesi del sud Europa e tra tutti gli stati membri dell’Unione Europea, ha sottolineato a Lisbona Alexis Tsipras nelle dichiarazioni congiunte dei leader dopo la chiusura delle attività del Vertice dei sette paesi Euro-Mediterraneo, che ha fissato il suo prossimo appuntamento terrà a Madrid nel mese di aprile.
Il primo ministro greco ha sottolineato e ha spiegato che l’Europa nel suo complesso ha bisogno del Sud europeo e ha ringraziato per il sostegno ricevuto in relazione agli sforzi della Grecia.
“Per chiudere la seconda valutazione del programma di sostegno finanziario dentro il quadro dell’acquis europeo e il rispetto delle regole e dei valori che provengono dai principi democratici e la Costituzione del paese. Secondo Tsipras “il messaggio di solidarietà tra di noi è un messaggio che isola chi ha richieste irragionevoli o obbiettivi che in lontananza direi auspicano anche a divisioni e spaccature”,
“Ciò di cui ha bisogno oggi l’Europa è l’unità e la determinazione ad andare avanti per il bene dei nostri popoli”, ha detto.
In particolare, Alexis Tsipras ha ringraziato il primo ministro portoghese per ospitare il 2° Incontro dei paesi del Mediterraneo / del Sud dell’Unione europea e ha espresso la sua soddisfazione per il fatto che “l’incontro e la comprensione tra i paesi del Sud Europa, anche se è arrivata in ritardo, è presente e ha un futuro ed una prospettiva”. Perché, come detto, l’Europa meridionale non è il parente povero d’Europa. “Piuttosto”, ha detto. “l’L’UE nel suo insieme ha bisogno dell’Europa meridionale, al fine di rafforzare la sua coesione sociale, la sua unità e di riscoprire il suo segno sociale”.
“L’Europa ha bisogno del Sud europeo al fine di procedere ad una gestione efficace della crisi dei rifugiati nel contesto dei valori europei, per rafforzare il suo ruolo internazionale e regionale per la pace e la stabilità nella regione”, ha sottolineato il primo ministro greco.
Tsipras ha osservato che durante l’incontro si è discusso l’intera gamma delle questioni importanti per l’Europa e ha sottolineato in particolare che essi sono d’accordo sulla necessità di rafforzare i loro sforzi che l’UE diventi di nuovo come idea una visione che ispirerà i cittadini europei a lottare per un Europa migliore… e di aumentare gli sforzi per difendere il valore comune di solidarietà su cui è stato costruito il progetto europeo”. “La solidarietà tra tutti gli Stati membri dell’UE, ma anche la solidarietà che deve iniziare da tutti noi che siamo stati a questo tavolo e ci rivedremo a Madrid”, ha continuato.
Secondo Tsipras questo significa che:
-Dobbiamo appoggiare gli sforzi dei paesi del sud per gestire in modo efficace e nel quadro dei valori europei la crisi dei rifugiati e la immigrazione.
-Dobbiamo appoggiare gli sforzi del presidente cipriota Nikos Anastasiadis per una equa e praticabile soluzione del problema di Cipro
-Dobbiamo appoggiare tutti gli stati e i governi per rilanciare l’occupazione, la coesione sociale, la crescita nel Sud Europa che in questi ultimi anni è stata colpita più di qualsiasi altro dalla crisi economica.
“Per quello che riguarda il sostegno alla Grecia Tsipras ha detto che “voglio ringraziare per il sostegno che riguarda la Grecia e i suoi sforzi per chiudere la seconda valutazione del programma di sostegno finanziario nel quadro dell’acquis europeo e il rispetto delle regole e dei valori derivati dai principi democratici e la Costituzione del paese”.
“Ciò di cui abbiamo bisogno oggi l’Europa è l’unità e la determinazione ad andare avanti per il bene dei nostri popoli”, ha concluso il primo ministro greco.

di Argiris Panagopoulos

Comments are closed.