A proposito di Sangalli vetro ci scrive un dipendente

0

manfredoniavetro01Gentilissima redazione, sono un dipendente della Sangalli Vetro Manfredonia e proprio non capisco perché tutti i giornali del nord pubblicano che per rilevare l’azienda servono 90 milioni di Euro. Dovreste verificare la documentazione della procedura concorsuale perché è vero che i milioni sono 90, ma di debiti non per rilevare il sito produttivo. Per rilevare tutto il sito produttivo di milioni ne servirebbero 20 milioni questo prima del fallimento. Dopo la dichiarazione di fallimento probabilmente di milioni ce ne vorranno meno. Questo il testo da voi scritto:” Il piano concordatario prevedeva di coprire gli oltre 90 milioni di euro di debito attraverso la cessione di beni mobili e immobili della società. Chi sarà interessato a rilevare il sito produttivo non da importanza ai vostri numeri, ma è altrettanto vero che se mai un imprenditore leggesse il vostro quotidiano di certo non si affaccerebbe neanche per approfondire l’argomento. Parliamo del prosieguo di 250 lavoratori oltre oltre 150 dell’indotto quindi vi prego di non dare numeri distorti. Siamo meridionali è vero e ce ne vantiamo, ma pur sempre italiani cioè gente della vostra stessa NAZIONE. Piuttosto verificate i numeri del concordato della Sangalli Vetro Portonogaro; a già loro sono in una regione a Statuto speciale Un’azienda che è stata realizzata con gran parte dei capitali della nostra azienda e che con la loro partenza produttiva hanno cannibalizzato le vendite nelle nostre aree vendendo merci ai nostri stessi clienti, clienti conquistati dai nostri commerciali in 13 anni di attività. Può una regione a Statuto speciale far realizzare un opificio gemello al nostro facendoci concorrenza? Può pubblicizzare che si punta molto sul vetro extrachiaro quando invece in commercio hanno immesso lo stesse tipologie di merci prodotte nel nostro stabilimento? Poteva l’imprenditore realizzare uno stabilimento al nord quando si usufruisce del 70% di contributi pubblici? Ecco queste sono le domande che se fossi un giornalista mi farei. Cordialmente Un lavoratore della fallita Sangalli Vetro Manfredonia ( Cit. Alfredo Ferrato )

Messaggio postato su nostra pagina fan da:

Massimo Ciuffreda

Comments are closed.